• Titolo: L’erba di Grace
  • Anno: 2000
  • Genere: Commedia
  • Durata: 93 Minuti

Trama: Grace è una donna di mezz’età che vive in Cornovaglia. Ritrovatasi vedova, viene a conoscenza dell’enorme deficit finanziario in cui l’ha abbandonata il marito che si è probabilmente suicidato gettandosi da un aereo senza paracadute. Abituata ad una vita casalinga come tutte le altre donne del paese con il rito del tè al pomeriggio e altri semplici passatempi, si ritrova nel panico perché sta per perdere tutto per poter ripagare i debiti.

Traendo spunto dal vizio del fidato giardiniere Matthew (Craig Ferguson) e sapendo di poter contare sulle proprie abilità di vivaista/giardiniera, decide di coinvolgerlo nella coltivazione idroponica di una serra di piante di marijuana per poterla poi rivendere sul mercato londinese e pagare i debiti. Questa strana coppia riesce perfettamente nell’impresa della coltivazione, ma incontra problemi in fase di vendita. I due, in maniera comica, si cacciano e si tolgono dai pasticci.

La storia si conclude con il successo di Grace che trova di nuovo l’amore in Jacques (Tchéky Karyo), un importante e buffo boss della malavita londinese con cui era entrata in affari, e riesce a recuperare i soldi per pagare i debiti attraverso il suo romanzo, ironicamente intitolato Fumo di Londra, che va a ruba in Gran Bretagna e che parla di una storia molto simile a quella capitatale.